stampa

#iorestoacasa

la mia Banca pensa a me

Effettuare operazioni bancarie, ma restando a casa: per tutelare la propria salute e quella della comunitÓ, in un momento di straordinaria, urgentissima emergenza sanitaria. Forte Ŕ l'appello che la Banca Popolare di Sondrio diffonde - tramite diversi canali comunicazionali nella provincia e nei distretti nazionali ove Ŕ presente - alla sua Clientela per ricordare che molte sono le operazioni comodamente gestibili dalla propria abitazione senza necessitÓ alcuna di recarsi fisicamente agli sportelli.

Si tratta di un messaggio che va al di lÓ della comunicazione meramente istituzionale, volendo richiamare innanzitutto l'attenzione da parte dei cittadini al rispetto delle regole imposte dal Governo a tutela della salute di tutti.

Non per niente il comunicato riporta il claim di questi giorni: #iorestoacasa.

Vuole quindi rafforzare l'impegno assunto dall'Associazione Bancaria Italiana - afferma Mario Alberto Pedranzini, consigliere delegato della Bps nonchÚ Vicepresidente dell'Abi - v˛lto a garantire i servizi bancari ma, nel contempo, a tutelare il proprio personale.

Garantire un servizio in momenti di straordinarie emergenza e gravitÓ quali quelle che stiamo vivendo, vuol dire limitarne l'erogazione alle sole necessitÓ urgenti e indifferibili, tanto pi¨ che molte sono le possibilitÓ alternative offerte dalla tecnologia.

L'essenza del comunicato Ŕ pertanto quella di fare in modo che le persone escano di casa il meno possibile e che espongano le loro esigenze alla banca tramite telefono, agevolate anche da un call center dedicato (numero verde 800.054.816).

Sondrio, 20 marzo 2020