Numero 130 - Aprile 2016 - del Notiziario della Banca Popolare di Sondrio

E' in circolazione il Notiziario n. 130 della Banca Po­polare di Son­drio, primo nu­mero della rivista del 2016.
Il periodico apre con un ampio servizio dedicato al cavaliere del la­voro Piero Me­lazzini, venuto a mancare il 30 novembre 2015 a 84 anni, quasi 85 essendo nato il 22 di­cembre 1930. Gli autori, che conoscevano a fondo il banchiere valtelli­nese, ne hanno tratteggiato le caratteristiche in tutte le sue sfaccettature, facendo emergere la sua per­sonalità di gentiluomo e galan­tuomo, di instancabile uomo del fare dall'alto profilo etico e mo­rale, dotato di grande volontà, raro intuito e comprovate capa­cità. Autori dei pezzi sono Fran­cesco Venosta, Mario Alberto Pedranzini, Antonio Patuelli, Giuseppe De Lucia Lu­meno, cardinale Gianfranco Ravasi, Alberto Qua­drio Curzio, Giuseppe Marcolli, Gior­gio Squinzi e Adriana Spazzoli, Carlo Fratta Pasini, Benito Be­nedini, Marco Vitale, An­namaria Bernardini De Pace, Ga­vino Manca, Pupi Avati e An­tonia Marsetti.
La rivista prosegue con Economia - Finanza, dove Gianfranco Dio­guardi scrive su "Discorso sulla 'impresa del Terzo Millennio'" e Francesco Forte su "Con­siderazioni e proposte per le sofferenze bancarie".
Al Giubileo straordinario della Misericordia è riservata una finestra in cui è ripor­tato innanzitutto il discorso "La misericordia del buon samaritano", pronun­ciato da Papa Francesco l'8 dicembre 2015, in occasione dell'apertura del grande evento eccle­siale. Monsignor Rino Fisichella è autore di "Le fina­lità dell'Anno Santo" e Franco Car­dini di "I Giubilei nella storia".
In Personaggi e vicende troviamo "Ricordando Alcide De Gasperi" di Gian­carlo Galli, "L'eredità di Ezio Vanoni" di Antonio Magliulo e "Marco Au­relio An­tonio, l'impe­ratore filosofo" di Armando Torno.
Franco Monteforte è autore di "Giacometti senza fine", che occupa la rubrica Arte e artisti.     
In Letteratura troviamo "Hemingway, artista e testimone della Grande Guerra" di Massimo Bacigalupo; "La biblioteca infinita di Borges" di Paola Ca­priolo; e "René de Chateaubriand, maestro di politica e di scrittura" di Er­nesto Fer­rero.
Anniversari, Scienza e Tecnica, Almanaccando comprendono, rispettiva­mente, gli scritti "La poesia dell'estraneità" di Massimo Mandelli, "Homo na­lidi, il nuovo 'cugino' delle nostre origini" di Giovanni Caprara e "Lo stupore di aprile" di Mas­simo dei Cas.
Elzeviri contiene i contributi "Joel Mokyr, oltre i confini della ricerca ac­cade­mica" di Vittorio Mathieu, "Cielo anteriore, cielo posteriore" di Su­sanna Tamaro e "Sulla scena del mondo, l'uomo" di Francesco Saverio Cer­racchio.
La rubrica Oltre la Valle è occupata da Riccardo Venchiarutti con "Cri­sto fa il mira­colo... sul lago d'Iseo", Rosarita Colosio con "Montisola, una montagna in mezzo al Sebino" e Luigi Balocchi con "Abbiategrasso nel verde della valle del Ti­cino".
Seguono altre finestre con vari articoli di valore, documen­tati e accatti­vanti.
La rivista chiude con i "Fatti di casa nostra", dove, tra le novità riguar­danti la Banca Popolare di Sondrio, spicca, per interesse, l'assemblea annuale di tale istituto del 23 aprile 2016, nella quale è stato approvato all'unanimità, meno un voto, l'ottimo bilan­cio dell'esercizio 2015, il cui sostanzioso utile netto di € 100,064 milioni (129,3 milioni quello consolidato) ha consentito la distribu­zione ai 185mila soci di un dividendo unita­rio pari a € 0,070.

 

Sondrio, 31 maggio 2016