La Banca Popolare di Sondrio apre ad Aosta

La Banca Popolare di Sondrio prosegue il programma di espansione territoriale con l'apertura, lunedì 28 febbraio 2011, dell'agenzia di Aosta, ubicata in corso Battaglione Aosta n. 79.

Posta al centro di importanti vie di comunicazioni, Aosta conobbe già in epoca romana una rilevante fase di sviluppo, di cui restano importanti testimonianze artistiche: l'Arco di Augusto, il Teatro romano e le Porte Pretoriane, per citarne solo alcune. Dall'epoca medioevale Aosta ha quindi seguito le sorti dei Savoia, conservando importanti rapporti con il mondo francese.
La città, adagiata sul fondovalle attraversato dalla Dora Baltea, ha mantenuto anche oggi un importante ruolo nel settore dei collegamenti, ma a questo aspetto della sua struttura economica altri se ne sono affiancati. Anzi tutto, va sottolineato che Aosta, con i suoi circa 35.000 abitanti, cui si aggiungono gli oltre 20.000 residenti nei comuni vicini, costituisce un unico agglomerato, che raccoglie oltre il 50% della popolazione dell'intiera Valle.
La città ha il suo motore nell'attività amministrativa della Regione, Ente che conta oltre 2.000 dipendenti diretti, cui si aggiungono i circa 2.000 impiegati nell'azienda sanitaria regionale, che gestisce, fra l'altro, l'unica struttura ospedaliera esistente, che sarà oggetto nei prossimi anni di consistenti ampliamenti. Il ruolo della Regione è fondamentale sia dal punto di vista politico e amministrativo e sia da quello più direttamente economico. Basti ricordare che tale Ente, in funzione delle competenze primarie di cui è titolare in qualità di Regione a statuto speciale e grazie alle numerose società controllate e collegate, opera in vari settori: dal turismo, all'energia, alle infrastrutture.
Attorno a tale sistema, e a supporto del medesimo per quel che riguarda gli importanti appalti pubblici, ruotano nell'ambito regionale circa 12.000 piccole imprese, in gran parte di natura familiare, attive nell'artigianato, nell'agricoltura, nel commercio e, naturalmente, nel turismo, divenuto uno dei volani dell'economia locale.

La Banca Popolare di Sondrio, che con le predetta apertura dispone di 291 dipendenze, prosegue quindi nel proprio sviluppo all'insegna del sostegno alle economie locali, segnatamente alle imprese produttive e alle famiglie. Espansione e intensità sono il binomio strategico che contraddistingue la Banca Popolare di Sondrio.
Le nuove dipendenze e l'intiera struttura della banca sono a disposizione per qualsiasi necessità operativa.


 

Sondrio, 24 febbraio 2011