1° semestre 2012 positivo per Factorit, la società del gruppo Banca Popolare di Sondrio specializzata nella gestione, anticipazione e garanzia dei crediti commerciali delle imprese

Mercoledì 18 luglio 2012, sotto la presidenza del prof. Roberto Ruozi, si è riunito il Consiglio di Amministrazione di Factorit S.p.A., società controllata dalla Banca Popolare di Sondrio e partecipata dalla Banca Popolare di Milano e dal Banco Popolare, che ha esaminato e approvato i risultati del primo semestre dell'esercizio 2012, chiuso con un utile netto di 10,2 milioni di euro (+172,5% rispetto al 1° semestre 2011).
 
Il volume dei crediti ceduti nel corso di tale periodo è stato di 4.919 milioni di euro, confermando il posizionamento della Società al quarto posto tra gli operatori del settore. L'importo puntuale degli impieghi alla clientela alla data del 30 giugno è stato di 1.741 milioni di euro, con una crescita del 18,8% rispetto all'anno precedente, a conferma dell'impegno della società nel sostenere le PMI del Paese.
 
La nuova produzione è stata di 414,7 milioni di euro di crediti, apportati dai 281 nuovi clienti acquisiti nel semestre grazie al sostegno delle reti di vendita delle banche socie e convenzionate, in particolare della Capogruppo Banca Popolare di Sondrio, costantemente attive nel promuovere i prodotti di Factorit presso la loro clientela.
 
Una crescita particolarmente significativa è stata registrata nelle cessioni di crediti vantati dalle imprese verso la pubblica amministrazione.
 
Factorit, attiva dal 1978 nell'anticipazione, nella gestione e nella garanzia sul buon fine dei crediti commerciali, domestici ed internazionali, offre i suoi prodotti alle imprese su tutto il territorio nazionale attraverso gli oltre 7.300 sportelli delle banche azioniste e convenzionate.


 

Milano, 18 luglio 2012