Fondazione ProVinea

Logo Fondazione ProVinea

Vita alla Vite di Valtellina

Il 21 gennaio 2005 ProVinea congiuntamente alla Provincia di Sondrio ha inviato al Ministero per i Beni e le Attivitā Culturali la domanda di inclusione nella lista propositiva italiana, ai fini della successiva proposta per la Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, della zona dei vigneti terrazzati del versante Retico della Valtellina quale "Paesaggio culturale evolutivo vivo".

L'iniziativa di candidare i vigneti terrazzati valtellinesi quale patrimonio dell'umanitā riconosciuto dall'UNESCO č stata promossa dalla Banca Popolare di Sondrio, che sostiene concretamente il progetto. L'istituto di credito fortemente radicato nella sua terra d'origine, riserva da sempre massima attenzione al settore primario e, in tale ambito, la vicinanza all'importante comparto vitivinicolo č da sempre particolarmente attiva.

Scopo ultimo dell'iniziativa č l'ottenimento del riconoscimento del "valore eccezionale ed universale" del paesaggio viticolo della Valtellina in base ai criteri di selezione previsti dalla Convenzione Internazionale sulla protezione del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale, uno dei maggiori strumenti legali internazionali per la protezione del patrimonio culturale e naturale.
Perchč questo obiettivo sia raggiungibile č necessario creare un consenso generalizzato relativamente alla candidatura UNESCO, oltre che ampliare la base associativa della Fondazione, segno tangibile della coesione sul territorio relativamente alla valorizzazione dei vigneti terrazzati provinciali.

ProVinea promuove e pone in essere iniziative finalizzate sia alla tutela e valorizzazione del territorio, sia alla difesa dell'ambiente, collaborando con istituzioni ed enti per conseguire i suoi obiettivi.

Per conseguire gli scopi sociali la Fondazione ProVinea persegue la realizzazione delle seguenti attivitā finalizzate:

 
  • alla messa in opera di azioni di salvaguardia del versante Retico terrazzato;
  • all'inclusione dei terrazzamenti vitati valtellinesi nel "Patrimonio Mondiale" UNESCO.