Numero 127 - aprile 2015 - del Notiziario della Banca Popolare di Sondrio

E' in circolazione il Notiziario 127 della Banca Po­polare di Son­drio, primo numero dell'anno corrente.
            Terza pagina del periodico riporta, della scrittrice triestina Susanna Tamaro, l'interessante articolo "La necessità di un nuovo 'rinascimento'. Crescere un albero, crescere un bambino". In esso l'autrice affronta con autorevole chiarezza le tante problematiche che l'essere umano oggi, ancor più che in passato, deve affrontare, sempre alle prese con "il bene e il male". I piccoli e gli adolescenti, notoriamente creature fragili e influenzabili, se imbottiti troppo e a lungo di trasmissioni vio­lente, corrono seri rischi di subire danni irreparabili alla loro personalità. Oggi più che mai è d'obbligo darsi la mano e aiutarsi vicendevolmente per superare even­tuali turbamenti e riuscire a vivere con serenità.
            Segue la rubrica Expo Milano 2015, alla quale è stato riservato un ampio spa­zio, con vari scritti. Il leitmotif dell'evento "Nutrire il Pianeta. Energia per la vita" è di sprone per i Paesi sviluppati a trovare soluzioni valide per debellare la fame nel mondo. Expo, tra l'altro, è una vetrina a favore del turismo, offre l'opportunità alle nazioni presenti con padiglioni per reciproche conoscenze a tutto tondo, quindi non solo relative alle novità colturali e agli alimenti dei rispettivi Paesi. Hanno scritto dell'evento il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, autore dell'articolo "Verso un cambio di passo nella gestione delle risorse globali". Sono inoltre pubblicati sull'argomento gli articoli "L'economia riparte grazie a Expo e Padiglione Italia sarà la porta d'ingresso del Paese" di Diana Bracco; "Grand Tour da Palazzo Italia al Cardo" di Cesare Vaciago; "Tra grandi strategie mondiali e op­portunità per l'Italia" di Claudia Sorlini; "Un mosaico di saperi e territori" del so­ciologo Aldo Bonomi.
            In Attualità troviamo "Tutelare biodiversità, cultura e paesaggio delle Alpi: l'impegno della CIPRA" di Francesco Pastorelli; "Qui Donbass, Ucraina" di Andrea Sceresini; "Il ritorno dell'orso sulle Alpi" di Fulco Pratesi.
            La finestra Incontri BPS riporta le conferenze tenute presso la Popolare Son­drio del celebre cardiochirurgo professor Paolo Biglioli "Ho visto cose che noi umani - Buona e mala sanità, buona e mala umanità"; del cardinale Gianfranco Ravasi "Comunicare la Fede nell'era di Internet"; e dell'industriale bresciano Aldo Bonomi "Reti d'impresa: un'opportunità di sviluppo per le aziende italiane". 
           Per Economia - Finanza Francesco Forte ha scritto l'interessante pezzo su "Le radici storiche e teoriche delle banche popolari e delle casse di credito in Germania e in Italia e il loro ruolo attuale".
            Occupa Salute un interessante articolo dal titolo "Alive" dell'oncologo Alessan­dro Bertolini.
            Elzeviri contiene i contributi di Luca Goldoni "A faccia in giù"; di Vittorio Mathieu "Cadenza, non decadenza"; e di Gavino Manca "Arthur Schopenhauer: la dottrina della rinuncia".
            La finestra Oltre la Valle contiene due contributi: "La 'mia' Bologna" di Pupi Avati e "La passione e la speranza" di Franco Monteforte.
           La rubrica Personaggi e Vicende apre con Simone Wanda Tommasi, la quale offre un quadro articolato con considerazioni approfondite sulla scrittrice e pen­satrice parigina del Secolo scorso Simone Weil, la cui breve vita e l'opera, alla ri­cerca della verità e della giustizia sociale, hanno lasciato il segno. Giancarlo Galli è l'autore di "In ricordo di Enrico Cuccia a tre lustri dalla scomparsa" e Giuseppe Miotti di "Indagine sul crollo della Torre Re Alberto".
            In Quando le immagini parlano è pubblicato il bel contributo "Lalibela. La fede scolpita nella roccia" di Emilio Marcassoli, scomparso recentemente. Corre­dano il testo splendide immagini artistiche di tale amena cittadina etiope.
            Seguono altri scritti di valore. Di essi è bene menzione, ad esempio, "L'amici­zia come forma di vita" del primario emerito di psichiatria dell'Ospedale Maggiore di Novara Eugenio Borgna; e tanti altri pezzi, tutti meritevoli di attenta lettura e approfondimento. Giova non sottacere la corposa monografia che ha oc­cupato la parte culturale della Relazione di bilancio 2015, riguardante l'esercizio 2014, della Banca Popolare di Sondrio (SUISSE) SA di Lugano, monografia riguar­dante il banchiere e studioso austro-svizzero Felix Somary, personaggio straordi­nario ed eclettico.
            La rivista si chiude con i "Fatti di casa nostra", dove sono sinteticamente de­scritte le più signifi­cative novità del primo quadrimestre 2015 riguardanti la Po­polare di Sondrio. Tra di esse vi è l'assemblea annuale di tale banca, tenuta il 18 aprile, i cui soci hanno approvato, praticamente all'unanimità, il bilancio dell'eser­cizio 2014, con risultanze molto positive, a incominciare dall'utile d'esercizio, aumentato del 99,77% sull'anno precedente.


 

Sondrio 1° giugno 2015