Banca Popolare di Sondrio: opportunità d'internazionalizzazione con UNIDO e focus sul Camerun

La Banca Popolare di Sondrio, nell'ambito delle attività dello Sportello Unico per l'Internazionalizzazione, ha recentemente avviato una nuova collaborazione con UNIDO, la United Nations Industrial Development Organization.
Proprio per diffondere la conoscenza delle loro attività, i rappresentanti di UNIDO ITPO Italy saranno a Sondrio, presso la sede della Banca Popolare di Sondrio, il prossimo 9 aprile, disponibili anche ad incontrare aziende potenzialmente interessate ad un'assistenza personalizzata.
UNIDO è un'associazione internazionale che intende incrementare lo sviluppo industriale sostenibile nei Paesi in Via di Sviluppo, finalizzato alla creazione di ricchezza e prosperità diffuse globalmente e alla lotta alla povertà nei Paesi meno sviluppati: tramite i propri 46 uffici in altrettante nazioni e in collaborazione con i 172 Stati membri, UNIDO persegue i propri obiettivi mobilitando risorse umane, intellettuali e tecnologiche.
La collaborazione della BPS, in particolare, è attiva tramite UNIDO ITPO (Investment and Technology Promotion Office) Italy, agenzia con sede a Roma, creata nel 1987 con l'obiettivo di promuovere e sviluppare le collaborazioni industriali tra Italia e Paesi in Via di Sviluppo  in molteplici settori: macchinari, agro-industria, tessile e abbigliamento, pelle e calzaturiero, ambiente ed energie rinnovabili.
Diverse sono le iniziative promosse e organizzate dall'agenzia italiana per sostenere le PMI e gli investitori privati italiani interessati alle regioni del Mediterraneo, dell'America latina, dell'Asia e dell'Africa Sub-Sahariana: raccolta e diffusione dei dati sui mercati esteri e sulle opportunità presenti, ricerca di controparti interessate ad accordi di natura economica e industriale, organizzazione di delegazioni imprenditoriali nei Paesi di interesse, preparazione di incontri d'affari, assistenza nelle negoziazioni commerciali.
 
In occasione dell'incontro del 9 aprile, sopra citato, interverrà pure un funzionario dell'Agenzia per la Promozione degli Investimenti del Governo del Camerun, con l'obiettivo di illustrare le interessanti opportunità di investimento offerte dal Paese africano.
Il Camerun è uno degli Stati politicamente e socialmente più stabili dell'Africa sub-sahariana nonché un punto strategico per le esportazioni nell'entroterra, grazie al suo accesso al mare: dal Paese, infatti, è possibile trasferire i prodotti negli Stati limitrofi, in un'area che comprende circa 300 milioni di potenziali consumatori.
Il settore industriale camerunense è diversificato e dinamico, con alcuni settori particolarmente sviluppati: alimentare, tessile, pelle, legno, macchinari agricoli, raffinamento del petrolio. Il settore privato viene considerato come il principale motore sul quale basare la crescita economica e vi è quindi un enorme interesse nell'attrarre investitori stranieri: il governo del Camerun ha, infatti, approvato lo scorso anno una nuova legge sull'investimento privato, con cui si propone di accelerare l'afflusso di capitali dall'estero.
UNIDO, in particolare, sta promuovendo un portafoglio di progetti di investimento in Camerun focalizzato principalmente su trattamento e gestione delle risorse idriche, dei rifiuti e delle energie rinnovabili, in particolar modo l'energia elettrica, dato che il Paese dispone di risorse minerarie e importanti risorse idriche, ancora largamente sottoutilizzate.
 
Nel corso della giornata presso la sede della BPS verranno  illustrate queste opportunità di investimento, con possibilità, per gli imprenditori interessati, di fissare un colloquio privato con il rappresentante del Paese per ulteriori approfondimenti e per assistenza personalizzata.
 
Tutte le dipendenze e il Servizio Internazionale della Banca Popolare di Sondrio (tel. 0342.528783/179, e-mail:international.corbank@popso.it sono a disposizione per fornire ulteriori informazioni e chiarimenti.



 

Sondrio, 27 marzo 2014