La Banca Popolare di Sondrio apre ad Alessandria

La Banca Popolare di Sondrio prosegue il programma di espansione territoriale con l'apertura, lunedì 12 dicembre 2011, dell'agenzia di Alessandria, ubicata in corso Crimea n. 21.
La nuova unità amplia la presenza della "Popolare" in Piemonte, dove ad oggi può contare su 7 filiali.
Capoluogo provinciale, con i suoi quasi 100.000 residenti Alessandria è la terza città del Piemonte. Sorge nella pianura alluvionale formata dai fiumi Tanaro e Bormida, in prossimità del loro punto di confluenza. Per la sua posizione geografica, al centro del triangolo Milano-Torino-Genova, è un importante nodo ferroviario e autostradale e svolge un ruolo di interscambio fra il Piemonte, la Lombardia e la Liguria.
L'economia cittadina è prevalentemente incentrata sul commercio e sul terziario, anche se grande spazio è lasciato all'agricoltura; in stagnazione l'industria, dopo un floridissimo momento a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.
Ad Alessandria, oltre a vari uffici pubblici legati al suo ruolo di capoluogo provinciale, è presente una delle tre sedi (le altre sono Novara e Vercelli) dell'Università degli Studi del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro", con le facoltà di Giurisprudenza, Scienze Politiche e Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali.

La Banca Popolare di Sondrio, che con la predetta apertura dispone di 297 dipendenze, prosegue quindi nel proprio sviluppo all'insegna del sostegno alle economie locali, segnatamente alle imprese produttive e alle famiglie. Espansione e intensità sono il binomio strategico che contraddistingue la Banca Popolare di Sondrio.
La nuova dipendenza e l'intiera struttura della banca sono a disposizione per qualsiasi necessità operativa.

Sondrio, 7 dicembre 2011