Numero 115 - aprile 2011 del Notiziario della Banca Popolare di Sondrio

E' in circolazione il Notiziario 115 - aprile 2011 - della Banca Popolare di Sondrio, primo numero dell'anno corrente.
La rivista si presenta in una veste tipografica elegante ed è piacevole anche per le numerose illustrazioni. Apre con Terza pagina, dove è pubblicato l'articolo "Divagazioni sul tempo" di Umberto Eco, scrittore la cui notorietà e il prestigio sono universali.
Lo spazio che segue è dedicato ai 150 anni dell'Unità nazionale. Trattasi di Italia 150, dove sono ospitati due contributi: il primo è del giornalista e storico Franco Monteforte e si intitola "Il Risorgimento e la Valtellina". Il medesimo testo forma una pubblicazione che fa parte di un cofanetto con altri due libri, realizzato dalla Banca Popolare di Sondrio per ricordare i 150 anni dell'Unità d'Italia. L'opera è stata distribuita ai soci BPS, presenti a Bormio il 9 aprile all'assemblea annuale dell'istituzione creditizia stessa. Il secondo contributo della rubrica, dal titolo "Tre umili preti che hanno fatto grande l'Italia", è di monsignor Daniele Rota.
In Economia - Finanza troviamo diversi articoli, tra cui "Indagine conoscitiva sui mercati degli strumenti finanziari" di Giuseppe Mussari, presidente ABI; "La Cina e i Fondi sovrani: la crescita di una potenza geo-economica" dell'economista di fama Alberto Quadrio Curzio e della ricercatrice dell'Università Cattolica Valeria Miceli.
La rubrica Personaggi è occupata da articoli di Alessandro Melazzini "Peter Peter. Quando il palato si mette in viaggio"; di Edgarda Ferri "Gianrico Tedeschi o della vitalità geniale"; e di Melania Mazzucco "Franz e il suo doppio: i gemelli Listz".
Segue Giustizia, dove, tra l'altro, è riportato il pezzo "La Costituzione Italiana. Conoscerla per amarla" di Francesco Saverio Cerracchio.
I testi di due conferenze tenute presso la Sala Besta della Popolare di Sondrio sono integralmente riportati nella finestra Incontri BPS. Trattasi di "Fede e scienza" del cardinal Gianfranco Ravasi e di "Quale futuro per l'economia in Europa" del rettore della Bocconi Guido Tabellini.
In Attualità sono pubblicati gli articoli di Fausto Sassi "Tibet Tawo Tadra" e di Edoardo Mazza (valtellinese che lavora e vive all'estero) "La nuova meccanica e la ricerca interdisciplinare".
In Elzeviri troviamo "In viaggio con Brunilde e Rosamunda" dello scrittore Giorgio Torelli; "Tortura per adolescenti" dello scrittore Luca Goldoni; e "Immanuel Kant. La pace della ragione" di Gavino Manca.
Tra le altre varie finestre vi è quella denominata Dalla "Suisse", che contiene una monografia su Adriano Olivetti, l'imprenditore eporediese, sotto la cui guida l'azienda di famiglia è divenuta florida e conosciuta in tutto il mondo. Un prodotto Olivetti di quel periodo è la famosa 'Lettera 22', macchina per scrivere dalla quale Indro Montanelli non si separò mai. Questa monografia ha occupato anche la sezione culturale del Rendiconto - esercizio 2010 - della Banca Popolare di Sondrio (SUISSE) SA di Lugano.
Il numero chiude con Cronache aziendali, e più precisamente con i "Fatti di casa nostra", dove, tra l'altro, è stato posto l'accento sull'assemblea annuale della Banca di piazza Garibaldi e sul relativo bilancio, un bilancio soddisfacente, che conferma l'ottima salute di questa istituzione.