Sunto della Lettera del presidente agli oltre 168.000 Soci e agli Amici

Come tradizione, il presidente della Banca Popolare di Sondrio invia ai Soci, oltre 168.000, con un aumento nell'anno di ben 5.000 unità, e agli Amici la lettera di capodanno.

In apertura il presidente si sofferma sulle criticità dell'economia internazionale e domestica - evidenziando la tensione e il nervosismo che caratterizzano i mercati borsistici e valutari - e tra l'altro specifica "Quella che ormai è passata alla storia come la grande crisi ha indotto a un ripensamento radicale dei modelli di sviluppo e di crescita. È divenuto una costante il richiamo all'etica, consapevoli della sua importanza per l'esistere e per il fare.".

Quanto alla gestione aziendale, la buona patrimonializzazione conferma la solidità della banca. Le specifiche risorse sono cresciute con l'accantonamento di una significativa quota dell'utile 2009 e tramite l'emissione di un prestito obbligazionario di rafforzamento, tipo Lower Tier II, di euro 350 milioni.

La banca continua concretamente a operare a sostegno dell'economia, con spirito di responsabilità, pienamente cosciente del dovere da compiere. In tale intento, ha rilevato il controllo di Factorit spa, tra i primi operatori nazionali nella gestione e nell'incasso di crediti commerciali, acquisizione che consente di accrescere l'offerta alle imprese.

Le risultanze economiche d'esercizio, che beneficiano del maggior lavoro e dell'impegno per il contenimento dei costi, sono influenzate dall'andamento dei tassi e da quello dell'attività di negoziazione. Quanto a quest'ultimo fattore, mentre nel 2009 si sono registrate rilevanti plusvalenze sui titoli in portafoglio, il 2010 ha rassegnato consistenti minusvalenze, in specie riguardo ai CCT. La redditività è comunque buona.

Numerose le iniziative commerciali. La partecipata Arca SGR ha proseguito con successo l'offerta di fondi comuni di investimento con cedola. Nel comparto assicurativo, Unipol Gruppo Finanziario ha acquisito il controllo di Arca Vita, operazione finalizzata a ulteriormente qualificare e ampliare la specifica offerta commerciale, nei rami vita e danni. Una nuova convenzione con SACE spa, riferita all'accordo quadro ABI/SACE, nel contesto del "Decreto Anticrisi", è finalizzata al sostegno delle imprese tramite operazioni di smobilizzo di crediti vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione. Di rilievo pure la consolidata attività a sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese.

La rete territoriale della banca è formata, a fine anno, di 290 dipendenze, di cui 12 avviate nel 2010: Erba (Co); Legnano (Mi); Corte Franca (Bs); Brescia agenzia 4; Darfo Boario Terme (Bs) agenzia 2; Cremona agenzia 1; Seregno (Mb) agenzia 1; Riva del Garda (Tn); Rovereto (Tn); Chiavari (Ge); Verona; Ciampino (Roma).

La controllata Banca Popolare di Sondrio (SUISSE), il cui capitale è stato rafforzato da 50 a 100 milioni di franchi svizzeri, chiude l'esercizio positivamente, anche se ha risentito non poco della crisi generale

Di rilievo, riguardo all'attività culturale del secondo semestre dell'anno, le conferenze della dottoressa Anna Maria Tarantola, vicedirettore generale della Banca d'Italia; dell'economista convalligiano professor Alberto Quadrio Curzio; dei professori Giovanni Puglisi e Marcello Fontanesi, magnifici rettori, rispettivamente, della Libera Università di Lingue e Comunicazione - IULM di Milano e dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca; di Sua Eminenza il cardinale Gianfranco Ravasi. Quanto alle iniziative benefiche, sono state destinate considerevoli somme, raccolte presso la clientela, a favore dei terremotati d'Abruzzo e a quelli di Haiti. Tramite il Conto Corrente Solidarietà prosegue il sostegno dell'azione di ADMO, AIRC, AISLA, AVIS e UNICEF.

In chiusura della lettera il presidente osserva "Un anno che termina è l'insieme dei fatti che hanno segnato la vita del mondo e la vita di ciascuno di noi. Per quanto ci riguarda, sentiamo di poter dire che abbiamo le carte in regola. Guardiamo fuori e attorno a noi e quindi guardiamo in noi stessi. La coscienza è limpida, consapevoli che l'onestà è la prima condizione dell'estetica dell'uomo.".


CONTATTI SOCIETARI

-    nome: Paolo Lorenzini
-    ruolo: responsabile servizio relazioni esterne
-    telefono: 0342 528212
-    e-mail: paolo.lorenzini@popso.it
-    indirizzo internet aziendale: www.popso.it


 

Sondrio, 30 dicembre 2010